White Rabbit Red Rabbit è un esperimento sociale in forma di spettacolo. L’attore che lo interpreta, per un’unica volta, senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo direttamente sul palco e ne condivide il contenuto con il pubblico. Una sedia, un microfono e un leggio i soli orpelli concessi. Il qui ed ora nella sua massima espressione.

White Rabbit Red Rabbit è un esperimento sociale in forma di spettacolo. L’attore che lo interpreta, per un’unica volta, senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo direttamente sul palco e ne condivide il contenuto con il pubblico. Una sedia, un microfono e un leggio i soli orpelli concessi. Il qui ed ora nella sua massima espressione.
Il testo, dell’iraniano Nassim Soleimanpour, tradotto in venti lingue e con alle spalle più di mille repliche, è un veicolo per condividere una condizione attraverso parola e gioco, ironia e intimità, innescando una reazione a catena estremamente stimolante. Ma ci sono delle regole da rispettare per chi accetta la sfida. Infatti, chi decide di portarlo sulla scena, non può averlo visto prima, deve arrivare sul palco ed iniziare a giocare, portando in dote coraggio, leggerezza, intraprendenza, ironia ed intelligenza. Stavolta tocca all’attore Alessandro Benvenuti.

White Rabbit Red Rabbit è un esperimento sociale in forma di spettacolo. L’attore che lo interpreta, per un’unica volta, senza regia e senza prove, apre la busta sigillata che contiene il testo direttamente sul palco e ne condivide il contenuto con il pubblico. Una sedia, un microfono e un leggio i soli orpelli concessi. Il qui ed ora nella sua massima espressione.
Il testo, dell’iraniano Nassim Soleimanpour, tradotto in venti lingue e con alle spalle più di mille repliche, è un veicolo per condividere una condizione attraverso parola e gioco, ironia e intimità, innescando una reazione a catena estremamente stimolante. Ma ci sono delle regole da rispettare per chi accetta la sfida. Infatti, chi decide di portarlo sulla scena, non può averlo visto prima, deve arrivare sul palco ed iniziare a giocare, portando in dote coraggio, leggerezza, intraprendenza, ironia ed intelligenza. Stavolta tocca all’attrice Amanda Sandrelli.

durata: 1h 30’