Il mondo dello spettacolo non è sempre scintillante e quando la crisi colpisce anche gli artisti devono aguzzare l’ingegno. Ecco allora che Viktoria, talentuosa cantante disoccupata, si finge Viktor e conquista le platee. Ma il suo fascino androgino scatenerà presto curiosità e sospetti. Tra battute di spirito e divertenti equivoci, la critica ad una società bigotta e superficiale sempre pronta a giudicare dalle apparenze.
La Berlino degli anni Trenta fa da sfondo ad una vicenda che, con leggerezza, arriva in profondità. Una spassosa Veronica Pivetti in una storia piena di qui pro quo, cambi di sesso, scambi di persona e intrecci sentimentali senza esclusione di colpi.

durata: 1h 45’ con intervallo