Tutta casa, letto e chiesa è uno spettacolo sulla condizione femminile, in particolare sulle servitù sessuali della donna. Si ride molto, ma alla fine resta addosso una grande amarezza. Il protagonista assoluto di questo spettacolo sulla donna è l’uomo, o meglio il suo sesso. Non “in carne e ossa”, ma comunque presente, che incombe e schiaccia le donne che da anni si battono per l’emancipazione, chiedendo parità di diritti, parità sociali, parità di sesso. Ma in questo campo sembrano non arrivare mai a uguagliare l’uomo e gli albori del secondo millennio sono ancora sottomesse alla cultura del sesso maschile.
Le protagoniste femminili sono più di una. Troviamo la casalinga per antonomasia, che ha tutto all’interno della sua famiglia, meno la cosa più importante: la considerazione. Un’operaia, sfruttata tre volte: in casa come donna tuttofare, in fabbrica e a letto. E una “Alice nel paese senza meraviglie”.

durata: 1h

di Dario Fo e Franca Rame
con Valentina Lodovini
regia Sandro Mabellini
movimento scenico Silvia Perelli
disegno luci Alessandro Barbieri
scenografia Chiara Amaltea Ciarelli
musiche Maria Antonietta
aiuto regia Rachele Minelli
produzione Infinito srl / TPE-Teatro Piemonte Europa

Le recensioni del pubblico

5.00 avg. rating (93% score) - 2 votes
0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This