Una riflessione leggera e profonda, sobria e passionale, su come è cambiato, nel tempo, il modo di scrivere e di dire «Ti amo». Uno spettacolo letterario-musicale in cui l’amore viene raccontato attraverso le lettere di grandi personaggi del passato, da Mozart a Voltaire, da Pessoa a Joyce, da Beethoven a Wilde. Spaccati di vita vissuta, pudicamente svelati dagli stessi artisti, che ci proiettano in una dimensione onirica dove si intrecciano sogno, fantasia e realtà.
Nell’epoca degli smartphone, degli sms e delle emoticon, il senso del tempo dedicato all’amore necessita di una riflessione e di un approfondimento. La velocità con cui oggi esprimiamo i nostri sentimenti, corredati da cuoricini e faccine sorridenti, rischia di arrivare in un lampo di desiderio e disincanto, che ci sfugge e si perde in un istante. Di fronte a tutto ciò, dobbiamo spogliarci, anche solo per il tempo di un’emozione, della frenesia e delle ossessioni contemporanee?

durata: 1h 10’

da un’idea di Isabella Turso e Renato Raimo
testo di Isabella Turso e Renato Raimo
regia Renato Raimo
con Renato Raimo e Isabella Turso al pianoforte
produzione REC srl

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This