Sconosciuti nasce dall’incontro, avvenuto durante il lockdown del Marzo 2020, di un gruppo di artisti professionisti, che si sono conosciuti on line tramite il movimento “E come Eresia”. Il rapporto col pubblico è stato da subito uno spunto di riflessione e proposta di azione. Così i temi dell’incontro tra sconosciuti e la relazione con gli spettatori hanno portato all’ideazione del progetto. Nell’impossibilità di incontrarsi dal vivo, la relazione tra teatro e pubblico, fortemente in crisi già da tempo, si acuisce, chiedendo al teatro, che per definizione esiste nell’incontro dal vivo e vivo, una riflessione e uno sforzo di immaginazione ulteriori.
Come riportare l’esperienza dell’esser presenti insieme in uno stesso luogo e in uno stesso tempo, in una distanza, attraverso un filtro? E laddove il filtro non sia presente ma possa di nuovo esistere un qui e ora fisico e corporeo che si adatta alla modalità di distanza, cautela e tutela, come si rigenera il rapporto tra l’agire e il vedere, tra il fare e l’assistere e come cambia il concetto della partecipazione? Da queste domande si sviluppa la trama affrontata dal gruppo che cerca di raccontare, come testimonianza viva e presente, il rapporto spezzato, cambiato e in cerca di rinnovamento e rinascita tra due mondi sconosciuti, quello degli attori e quello del pubblico, con toni ironici, in un momento storico in cui il Teatro non sarà mai più quello di prima.

ideazione e drammaturgia originale Collettivo Landscape7
progetto di e con Francesco Ferrieri, Daniele Pilli, William Caruso, Chiara Migliorini, Dacia D’Acunto, Elena Fioretti, Gianpaolo Valentini, Valerio Apice, Elena De Carolis
produzione Collettivo Landscape7/Associazione Culturale Lotus

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This