La serie dei quintetti di Mozart si apre con il Quintetto in do maggiore K. 515. Mozart sperimenta tutte le possibili combinazioni dei cinque strumenti in gioco, dando vita a due opere di notevole ampiezza e complessità. A seguire il Quintetto per archi op.111, lavoro tra i massimi di tutta la produzione brahmsiana per bellezza d’invenzione, coerenza formale e tono riccamente enigmatico dei vettori espressivi.

durata: 1h

Mozart e Brahms I Grandi Quintetti
Daniele Giorgi, Patrizia Bettotti violini
Pierpaolo Ricci, Caterina Cioli viole
Augusto Gasbarri violoncello
produzione Fondazione ORT

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 vote
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This