In Manbuhsona la coppia diventa la comunità, la gita di un giorno diviene il viaggio di una vita. Dobbiamo riguadagnare il nostro istinto e cercare nel nostro passato le nostre certezze per essere forti e saldi. Un viaggio temporale e nello spazio, che collega radici primordiali e futuro prossimo. Ci immergeremo nella natura e saremo ispirati dalla sua bellezza. Le sfide personali affrontate e le relazioni intessute mireranno a costruire una comunità sinergica, che agirà simbioticamente. Lo spettacolo inizia con una sensazione di disconnessione.
Ogni danzatore è chiamato a connettersi con la propria esperienza personale e con la reazione somatica individuale di fronte alla paura dell’ignoto. Progressivamente la loro fisicità sarà un tutt’uno con i ritmi della musica, questa energia guiderà il gruppo verso l’omogeneità e così, la forza della collettività è testimone e interprete di un senso di libertà e di piacere, che celebra il viaggio percorso in un rituale carico di eccitazione. Un’energia emanata grazie alla purezza dell’istinto naturale ritrovato.

durata: 1h

Compagnia Ivona
coreografo Pablo Girolami
danzatori Giacomo Todeschi, Lou Thabart, Samuele Arisci, Guilherme Leal, Pablo Girolami
musiche Urubu feat J. Abramovay, Geju, A Macaca & Peter Power, Holed Coin, Alim
Qasimov, Fargana Qasimova, Troja, Nico Sun & Slow Nomaden, Acid Arab feat Radia Menel
produzione Centro di Produzione Twain - Tuscania (VT), Festival Oriente Occidente - CID Rovereto (TN)
DANCEHAUSpiù (MI), Amis du MDC - Melinda Stampfli Neuchâtel (CH)

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This