Raccontare. Raccontare storie. Per salvarsi e passare mille e una notte. È questo quello che fa Shahrazad, ieri, in quella che è una delle opere più straordinarie di tutta la letteratura, e oggi, nella versione moderna del Teatro del Carretto di Le mille e una notte. Storia dopo storia, tra frammenti felici o tragici tratti dalla mitologia, dalla fiaba, dalla letteratura e dalla
drammaturgia fino a quelli tratti dalla cronaca dei nostri giorni, passeremo in boscaglie intricate, nel bagagliaio di un’automobile, in un sinistro vigilare di porte segrete e serrature che custodiscono scempi e orrori. Entreremo in un universo onirico e visionario che toccherà tutte le tonalità, da quelle più lievi e acute a quelle basse e gravi per costituire un unico arazzo che vuole essere un fiducioso canto alla vita.

durata: 1h 30’

raccontate le storie della vostra vita, riversateci sopra il vostro sangue e le vostre lacrime e il vostro riso, finché non fioriranno
drammaturgia e regia Maria Grazia Cipriani
con Elsa Bossi, Nicolò Belliti, Giacomo Vezzani
scene e costumi Graziano Gregori
foto Guido Mencari
produzione Teatro del Carretto

Le recensioni del pubblico

4.50 avg. rating (87% score) - 2 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This