L’Asta del Santo non è solo un gioco. Eppure non si può nemmeno dire che sia uno spettacolo teatrale. Di certo c’è un mazzo di carte. E le vite dei santi. Un uomo solo di fronte alla folla. Un uomo che per il pubblico ha selezionato 52 santi tra i 4000 esistenti, per narrarne vita, gesta, miracoli e poi farne un gioco da tavolo, o da bettola, o da teatro. Ogni Santo ha una sua storia di straordinarie avventure, sovrannaturali peripezie, impensabili morti, superpoteri. E sta dipinto su una carta. Ogni storia verrà raccontata per vendere tale carta al miglior offerente. Il gioco sta nel credere forte in uno o più Santi, comprarli, puntare su quelli per arrivare in finale e vincere uno dei tre premi in palio.
Gli spettatori assisteranno al duro percorso di santificazione, con la realizzazione live di alcuni miracoli e la distribuzione dei beni terreni: una distribuzione iniqua, casuale, senza criterio. Con questi “beni” si potranno comprare i Santi. E solo in tre vinceranno.

durata: 1h 20’