É il balletto di corte più antico di Jean Baptiste Lully, nato in Toscana come Giovanni Battista Lulli, danzato dal re Luigi XIV nella Grande Salle del Louvre il 17 gennaio 1657 al cospetto della corte e degli ambasciatori stranieri. Importante per la sua collocazione storica, il Ballet de l’Amour Malade rappresenta un primo esempio delle abilità del giovane Lully, capace di portare una ventata di novità in un genere ormai tradizionale. Fino ad oggi se ne conoscevano solo le entrée strumentali e due arie. Grazie alle ricerche d’archivio del M° Carlo Ipata, questa produzione riporta sulle scene la versione del balletto con alcune delle parti vocali mai ascoltate in epoca moderna.