Il 30 dicembre del 1905 La Vedova Allegra trionfa al teatro An-der-Wien. Il successo è clamoroso e inarrestabile. Da allora a tutt’oggi, è l’opera musicale più rappresentata al mondo. Il segreto? È una fiaba a tempo di valzer e il valzer, si sa, provoca il rilascio delle endorfine, le molecole della gioia e dunque è un formidabile anti-stress. In una scenografia essenziale, accompagnata da un prezioso ensemble strumentale, Maddalena Crippa, nella doppia veste di narratrice e cantante, racconta la storia e interpreta le canzoni de La Vedova Allegra, evocando con leggerezza e divertimento le atmosfere dei cabaret berlinesi e dei cafè chantant parigini. Alternando frammenti di dialoghi e monologhi del libretto originale a parti cantate, come arie e duetti, l’attrice si sdoppia e interpreta sia la ricca protagonista che il principe Danilo.

durata: 1h 15’

cafè chantant
rielaborazione testo originale di Victor Leon/Leo Stein a cura di Bruno Stori e Maddalena Crippa
arrangiamento musiche originali di F. Lehar a cura di Giacomo Scaramuzza
regia di Bruno Stori
con Maddalena Crippa
e con Giampaolo Bandini chitarra, Giovanni Mareggini flauto e ottavino, Mario Pietrodarchi fisarmonica, Federico Marchesano contrabbasso
produzione e distribuzione Parmaconcerti/Compagnia Umberto Orsini

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This