Ritrovatosi per caso sul set di un film su Aldo Moro, il protagonista rivive il disagio che tanti anni prima ha provato alla vista della famosa foto con la stella a cinque punte alle spalle del noto statista. Qualcosa di assopito che torna prepotentemente a galla, come una vecchia ferita che torna a bruciare. Decide così di “curarsi” iniziando a raccogliere informazioni sulla storia di quella foto. In breve tempo, tuttavia, si ritrova nel vortice di una storia in cui è difficile fare chiarezza, dove non è possibile distinguere i cattivi dai buoni, dove la verità è troppo crudele per essere digerita. Si renderà così presto conto che la sua ferita nascosta è la ferita di un intero Paese, che continua a essere infetta a quarant’anni di distanza da quei drammatici 55 giorni di sequestro nella primavera del 1978.

durata: 1h 30’

come ho conosciuto Aldo Moro, i suoi assassini e quella foto lì
di e con Francesco Gerardi
regia Gigi Dall’Aglio
musiche Matteo Campagnol
produzione Boxer Teatro

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This