Torre del Lago, 1908. Alla villa di Giacomo Puccini arriva un giovane giornalista per intervistare il Maestro. Viene accolto in malo modo da Marianna, la cameriera di casa, che inizialmente non vuole farlo entrare, poi lo invita ad aspettare il ritorno del Maestro. Nell’attesa tra i due nasce una specie di intimità che porta la donna a raccontare, con la sua bella lingua toscana, di Giacomo Puccini: dalle emozionanti storie delle sue opere alle pieghe più intime della sua vita. Ma anche il suo essere mondano, la sua simpatia e quella sua dolorosa malinconia che si riflette nella calma del lago.
Lo spettacolo entra così nel mondo poetico e musicale del grande Puccini, alternando al racconto drammaturgico le apparizioni in musica di cinque delle più celebri eroine pucciniane.

durata: 1h 10’