Il quartetto d’archi ORT Florentia ci guida in un viaggio che inizia da Lucca, dove facciamo subito il primo incontro con Luigi Boccherini – tra i maggiori rappresentanti di musica strumentale del Classicismo – che nel 1786 si trasferì a Madrid. Seguiamo le sue orme e ci spostiamo in Spagna, dove troviamo i numerosi lavori alla chitarra flamenca di Joaquin Turina, esponente della nuova scuola musicale spagnola del ‘900. Dalla Spagna attraversiamo l’oceano, direzione Rio de Janeiro, e ci imbattiamo nel brasiliano Heitor Villa-Lobos. Dal Brasile all’Argentina, pronti a gustarci le sonorità tanghere di Carlos Gardel e Astor Piazzolla. È in particolare quest’ultimo a mostrarci le bellezze delle terre argentine, dando al tango una forma più espressiva e astratta, rendendolo celebre nel mondo. E proprio con Piazzolla termina la nostra avventura: torniamo in Italia, alle origini materne del compositore argentino, proprio nella provincia di Lucca, dove il nostro viaggio ha avuto inizio.

durata: 1h

ORT Florentia quartetto d’archi
Virginia Ceri, Alessandro Giani violini
Sabrina Giuliani viola
Luca Provenzani violoncello
BOCCHERINI ‘La Tiranna Spagnola’ Quartetto per archi n.4 op.44
TURINA La oración del torero op.34
VILLA-LOBOS Quartetto d’archi n.1
GARDEL Por una cabeza
PIAZZOLLA Oblivion, Libertango, Los Pájaros Perdidos
produzione Fondazione ORT

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This