Uno psichiatra affronta una crisi professionale e morale quando rifiuta di testimoniare in tribunale a favore di un paziente accusato di avere compiuto una strage. “Il penitente”, coinvolto da un sospetto di omofobia, subisce una vera gogna mediatica e giudiziaria e viene sbattuto “in prima pagina”, spostando sulla sua persona la momentanea riprovazione di un pubblico volubile, alla costante ricerca di un nuovo colpevole.
Una tragedia moderna, incentrata su un dilemma morale, che descrive l’inquietante panorama di una società alterata nei propri equilibri e in cui l’influenza della stampa, la strumentalizzazione della legge e l’inutilità della psichiatria dominano incontrastati. Almeno fino al colpo di scena finale.

durata: 1h 30’

di David Mamet
traduzione e regia Luca Barbareschi
con Lunetta Savino, Luca Barbareschi
con Massimo Reale
e con Duccio Camerini
scene Tommaso Ferraresi
costumi Anna Coluccia
luci Iuraj Saleri
musiche Marco Zurzolo
suono Hubert Westkemper
video Claudio Cianfoni, Marco Tursi e Andrea Paolini
dramaturg Nicoletta Robello Bracciforti
produzione Teatro Eliseo / Fondazione Campania dei Festival / Napoli Teatro Festival Italia

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This