Solness è un grande costruttore che edifica la propria fortuna sulle ceneri della casa di famiglia della moglie, derubandola di ogni possibile felicità futura. Solness è terrorizzato dai giovani che picchiano alla porta e chiedono ai vecchi di farsi da parte. Ma la giovane Hilde non si preoccupa di bussare, fa irruzione nella sua vita tornando a rivendicare una promessa che lui le fece dieci anni prima. Hilde sarà per lui una “donna fatale”, che lo accompagnerà, amandolo, fino al bordo del precipizio.
Il costruttore Solness è la storia di tanti assassini, di giovani che uccidono i vecchi spingendoli ad essere giovani, e di vecchi che uccidono se stessi nel tentativo di raggiungere l’impossibile ardore giovanile.
Se Solness è un costruttore, Ibsen è un perfetto architetto in grado di edificare una casa dall’aspetto perfettamente borghese e ordinario, nelle cui intercapedini si celano principesse dimenticate, demoni e assistenti magici al servizio del padrone.

durata: 1h 40’

da Henrik Ibsen
uno spettacolo di Alessandro Serra
con Umberto Orsini
e con Lucia Lavia, Renata Palminiello, Pietro Micci, Chiara Degani, Salvo Drago
e con Flavio Bonacci
produzione Compagnia Orsini/Teatro Stabile dell'Umbria

Le recensioni del pubblico

5.00 avg. rating (90% score) - 1 vote

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This