Cosa accadrebbe se una donna di oggi, moderna ed emancipata, magari proprio un’artista contemporanea, si trovasse di fronte all’arcangelo Gabriele venuto per farle l’Annunciazione?
In un contesto metateatrale avviene dunque l’incontro tra questi due improbabili personaggi: una novella Vergine, sta volta un po’ più attempata dell’originale e con un po’ troppe ambizioni di autodeterminazione e un arcangelo dall’accento argentino. Da questo surreale incontro nasce un dibattito, ironico, divertente e dissacrante su un tema tra i più delicati di questi anni: la maternità.
Farsi fuori inteso anche come tirarsi fuori: fuori dagli ingranaggi di una società spesso impositiva. Rinunciare alla performance di genere, quella dell’essere madre, per dedicarsi a un’altra, quella teatrale, magari.

durata: 1h 20’

drammaturgia e regia Luisa Merloni
con Luisa Merloni e Marco Quaglia
voce Alessandra Di Lernia
disegno luci Marco Gaurrera
scenografie Gianluca Moro
collaborazione artistica Fiora Blasi
assistente alla regia Cristiano Demurtas
produzione Luisa Merloni- Psicopompoteatro
spettacolo finalista progetto In-Box 2019

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 vote
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This