Una modesta sala da ballo, una festa di compleanno, una torta, un gruppo di attori che fa gli onori di casa. Chi si festeggia? Firenze, la sua ri/nascita, la Liberazione dell’11 agosto 1944, ma anche le altre “liberazioni”. Tra accese discussioni, brindisi e canzoni d’epoca, a poco a poco gli attori vestono i panni di quattro immaginari cittadini del tempo di guerra: Mario, Edda, Vanda e Niccolò. Sono loro che raccontano i mesi che vanno dall’11 settembre ‘43 all’11 agosto ‘44, dal proprio punto di vista, l’unico forse che può dar conto di una grande momento di riscatto civile quale fu la Resistenza in Toscana.
Il progetto, pensato per l’anniversario della Liberazione della città di Firenze, si amplia e cerca di abbracciare le altre “liberazioni”, quelle avvenute nei mille e mille luoghi della Toscana.
Attraverso l’analisi di alcuni accadimenti significativi legati alla Liberazione dal nazifascismo di un qualunque territorio toscano, scriveremo una nuova apposita drammaturgia includendoli all’interno del corpo già esistente dello spettacolo. Non più solo la Liberazione di Firenze, ma, a partire da quella, la liberazione dell’intera regione.

durata: 1h e 10’