“Ragionata” provocazione contro quella rete mafiosa, trasversale e onnipresente, che vorrebbe sconfitta la coscienza collettiva e la capacità di capire e reagire. La convivenza, il vivere civile e l’essere partecipe di una comunità: lo spettacolo è un ritratto sociale, un’indagine emotiva, una lotta collettiva contro il crimine, per promuovere la cultura come antidoto alla mafia. Il teatro viene usato come strumento di denuncia, di educazione civica per le giovani generazioni e di impegno per tutti cittadini che fanno della memoria un diritto inalienabile.
Dieci storie di persone comuni, di vite spezzate, di eroi di tutti i giorni, per restituire un senso a una parola abusata e difficile: legalità. Dieci storie proprio così affronta vicende in cui il disagio e la disperazione hanno prodotto reazione, impegno civile, passione, coraggio, un’eredità irrinunciabile per il nostro futuro.

durata: 1h 10’