Un monologo brillante a tratti commovente, in cui Daniela Morozzi fa considerazioni semiserie che partono dai tortellini bolognesi al metabolismo lento, dalla nascita di un figlio alle chat dei genitori, dall’amore ritrovato alla sinistra perduta e molto altro. Una divertente carrellata di “umane situazioni” fatte di piccoli e grandi dettagli quotidiani che, se li guardi bene, appartengono ad ognuno di noi. A cinquant’anni Daniela Morozzi s’è accorta che la vita va consumata preferibilmente in equilibrio.

con Daniela Morozzi
e con il musicista Stefano “Cocco” Cantini
collaborazione ai testi Matteo Marsan e Stefano Santomauro
scenografie e il progetto luci di Beatrice Ficalbi
regia Matteo Marsan
produzione Lo Stanzone delle Apparizioni

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This