Un’attrice, un ensemble di voci, il palcoscenico: la storia di una donna, Elda Pucci e di una città, Palermo. Ottavia Piccolo e i Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo tornano a confrontarsi in scena con le parole di Stefano Massini, a dare forma e struttura a un teatro necessario, civile, in cui il racconto dell’etica passa attraverso le parole, i timbri e le azioni di coloro che spesso non hanno modo di farlo.
Per spiegare le cose, a volte dovremmo solo cercare le parole, trovarle e infine dirle ad alta voce. La cosa più semplice. Se riuscissimo a spiegare Cosa Nostra come ai bambini, tutto sarebbe diverso. Eppure le parole più semplici, a volte, sono quelle più difficili da trovare, quelle che solo il teatro riesce a dire.

durata: 1h 20’

di Stefano Massini
con Ottavia Piccolo
e i Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo
musiche di Enrico Fink eseguite dal vivo da I Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo:
Massimiliano Dragoni salterio e percussioni; Luca Roccia Baldini basso;
Massimo Ferri chitarra, bouzouki; Gianni Micheli clarinetti, fisarmonica; Mariel Tahiraj violino;
Enrico Fink flauto
regia Sandra Mangini
visual Raffaella Rivi
produzione Officine della Cultura/Argot Produzioni/Infinito srl
in collaborazione con Pierfrancesco Pisani e Isabella Borettini

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
0 0 votes
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Share This