Cantata in SLA Maggiore è la commovente opera di Roberto Fabbrini, poeta di Abbadia San Salvatore, sul monte Amiata, malato di SLA dal 2004, scomparso nel 2011 a seguito della malattia.
Della sua malattia, ha tratto dei racconti (pensieri) poetici che sono testimonianza di luce tra le più alte, limpide. Spinge a credere che gli angeli esistano, che l’amore è più forte davvero di tutto, persino dell’impossibilità di manifestarlo, magari semplicemente con un sorriso o un accenno, con qualcosa di tangibile. Leggendo Roberto, si sente forte lo sforzo spaventoso e inesauribile di un uomo che cerca, nella sua condizione di sepolto vivo in un corpo immobile, qualcosa da donare agli altri.

durata: 1h 30’

per Roberto
di Norma Angelini e Fabio Monti
dalle opere del poeta Roberto Fabbrini
con Fabio Monti
produzione EmmeA’ Teatro
con il sostegno di Regione Toscana - Sistema regionale dello spettacolo dal vivo

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This