Lo spettacolo prende ispirazione da temi chiave che troviamo nel libro biblico del Qohelet. “C’è un tempo per ogni cosa: …un tempo per piantare e un tempo per sradicare ciò che è piantato…. un tempo per piangere e un tempo per ridere… un tempo per gettar via pietre e un tempo per raccoglierle”. Il tempo informa la vita dell’universo, dell’uomo, degli esseri viventi ma anche di ciò che non è animato: le pietre, i fossili trovano la loro forma e dimensione nel lungo tempo delle ere geologiche. Ma è quel tempo che naturalmente scorre a generare il senso della nostra vita segnando la nascita, la giovinezza, la vecchiaia oltre alle nostre azioni che danno significato alla nostra presenza nel tempo.

coreografia e regia Julie Ann Anzilotti
con Marco Bandinelli, Livia Bartolucci, Emanuele Checcucci, Giulia Ciani, Damiano Forni,
Filippo Gori, Francesca Lentucci, Laura Massetti, Manola Nunziati, Alessandra Passanisi,
Luca Privitera, Federica Salvini, Timothy Ward-Booth
sculture da testa Monica Sarsini
scena Tiziana Draghi
costumi Loretta Mugnai
cappelli scenici Monica Sarsini
organizzazione Alessandra Passanisi
produzione Compagnia Xe

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This