FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO ONLUS
COMUNE DI MONTEMURLO

 Dal 25 febbraio Ci vediamo a teatro!
Alla Sala Banti torna il cartellone dedicato al pubblico delle famiglie

Alla fine di ogni spettacolo saranno tirati a sorte alcuni libri messi a disposizione dalla biblioteca “Della Fonte”:
un modo per far ritrovare un po’ di normalità a chi nell’alluvione ha perso tutto

 

Montemurlo, 9 febbraio 2024Domenica 25 febbraio torna alla Sala Banti di Montemurlo Ci vediamo a teatro!, sedicesima edizione della stagione dedicata al pubblico delle famiglie.
Anche quest’anno sarà un cartellone ricco e divertente, con cinque spettacoli fino al 24 marzo, pensati per divertire un pubblico di bambini con le loro famiglie.
Un programma che offrirà momenti di magia e occasioni per alimentare la fantasia e la creatività, che, come da tradizione, nasce dalla collaborazione tra il Comune di Montemurlo e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus (riconosciuta dal Ministero della Cultura come primo Circuito Multidisciplinare in Italia anche per il 2023).

«Si ripete una bella abitudine, quella di far vivere ai nostri bambini e ragazzi dei piacevoli pomeriggi a teatro, grazie alla rassegna “Ci vediamo a teatro”- dice il sindaco Simone Calamai – Crediamo nella cultura e nella sua utilità per stimolare la creatività e la riflessione ed è importante far avvicinare i piccoli montemurlesi a questo modo fantastico»

Una rassegna che quest’anno non dimentica le famiglie che hanno perso tutto nell’alluvione dello scorso novembre. Grazie alla collaborazione della biblioteca comunale “Della Fonte”, alla fine di ogni spettacolo saranno estratti a sorte alcuni libri, che serviranno  idealmente per far recuperare un po’ di normalità a chi nell’alluvione ha perso tutto.

Anche la compagnia teatrale “I Formaggini guasti” ha subito direttamente le conseguenze dell’alluvione. La sede di Bagnolo dell’associazione è finita sott’acqua e così la compagnia ha potuto continuare a lavorare e a fare i corsi di teatro per i ragazzi grazie all’ospitalità offerta dal centro diurno per persone con disabilità della cooperativa Tarta-ruga di Montemurlo in via del Ragno. «Per ringraziare la cooperativa della disponibilità e generosità dimostrata, una domenica la rassegna ospiterà gratuitamente tutti i ragazzi che frequentano il centro», dice Patrizia Guastini de I formaggini guasti.

«Torna il teatro ragazzi, un’esperienza fondamentale di crescita e socializzazione – spiega l’assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero – Con il teatro si diventa grandi ed oggi sul palcoscenico ritroviamo dei nostri ragazzi che, grazie anche ai corsi di teatro dei Formaggini Guasti, sono diventati attori e che portano il divertimento e l’allegria ad altri bambini. Veniamo da un momento difficile con l’alluvione del novembre scorso ma a Montemurlo la cultura resta accessibile a tutti con prezzi popolari».

«Portare i bambini a teatro oggi vuol dire aiutarli a diventare spettatori di domani – afferma Cristina Scaletti, presidente della Fondazione Toscana Spettacolo onlus -, e stimolare in loro le emozioni che solo lo spettacolo dal vivo può regalare. Per questo crediamo fortemente nel valore di questa rassegna interamente dedicata ai più piccoli, convinti che la cultura possa essere uno strumento indispensabile della loro crescita».

«Anche in questa edizione di Ci vediamo a teatro! i giovanissimi spettatori troveranno musica dal vivo, acrobazie di clown, canzoni, parodie, storie e situazioni divertenti – prosegue Patrizia Coletta, direttrice di Fondazione Toscana Spettacolo onlus-. Bravissimi artisti sapranno creare occasioni per stimolare l’immaginazione, affascinare e far sorridere come solo la magia del teatro può regalare, offrendo così un’esperienza costruttiva ed emozionante da vivere con le loro famiglie».

«Puntiamo sempre al divertimento e allo stare bene insieme a teatro- spiega Mirko Gianformaggio de I Formaggini Guasti- Una rassegna che diverte i più piccoli ma che conquista anche i grandi, tanto che molti nonni vengono a teatro anche se i nipoti non li seguono»

Il cartellone debutta domenica 25 febbraio(ore 16:30)con QUESTA MUSICA, CHE IMPAZZIRE MI FA!,per la regia di  Mirko Gianformaggio, con Mirko Gianformaggio, Elena Collina, Emanuele Mineccia, Erika Bellini, Virna Gianformaggio.Uno spettacolo di varietà comico con musica dal vivo (età consigliata: dai 4 anni), produzione I Formaggini Guasti.
Uno spettacolo basato sul lato comico della musica, arricchito da dialoghi surreali, canzoni/parodia e situazioni paradossali.Qual è il segreto del successo di una canzone o di un/a cantante? Perché ci sono persone stonate? Possono “guarire”? Perché una canzone apparentemente stupida rimane nella testa per tanto tempo? Perché la musica diverte, emoziona e può cambiare le nostre giornate? Il pubblico potrà assistere ed essere coinvolto da uno spettacolo dai forti contenuti comici, dal ritmo vivace e dall’atmosfera decisamente spensierata.

Si prosegue domenica 3 marzo, (ore 16.30)con JULIET, die con Stefano Marzuoli, regia di AndrèCasaca, fraclown, mimi e cantanti. (età consigliata: dai 6 anni), produzione Teatro C’Art Comico Education.
Uno spettacolo comico, ironico e poetico, ispirato al noto personaggio shakespeariano di Giulietta Capuleti, vissuto attraverso la purezza e la semplicità dello sguardo clownesco.In Juliet il clown scopre e rivela al pubblico la sua follia d’amore, il suo fallimento nel tentativo di raccontarlo e la sua genialità nel giocare la tragedia finale.La purezza dello sguardo del clown sulle cose e l’innocenza assoluta con la quale è capace di vivere l’amore, restituisce alla follia d’amore il suo originario valore e la possibilità di andare oltre il dramma.

Domenica 10 marzo (ore 16.30)è la volta di GUNTERIA SOUP, di e con Gunter Rieber, impegnato in recitazione, pantomima, clownerie, giocoleria, magia, equilibrismo (età consigliata: dai 4 anni), produzione Art Klamauk.
Spettacolo clownesco in cui parlanoil mimo, il clown, il giocoliere, l’illusionista e persino l’equilibrista. Nelle sue mani tanti oggetti quotidiani prendono vita. Non sarà facile districarsi tra utensili da cucina, sedie improbabili e accadimenti assurdi: tutto diventa parte di uno stralunato paese delle meraviglie. Sarà servito per voi il piatto della casa: Gunteriasoup.

La rassegna prosegue domenica 17 marzo(ore 16.30)conNELLE SCARPE DI GIUFÀ, di Laura Fatini, dalle storie popolari di Giufà, con Pierangelo Margheriti, Sarah Georg, Gabriele Stoppa. Tecnica utilizzata: teatro d’attore, clown, musiche (età consigliata: dai 4 anni), produzione Nuova Accademia degli Arrischianti in collaborazione con Drumrum Teatro.
Le storie di Giufà sono un ponte tra i popoli, tra la Sicilia e il Medioriente, e sono riconoscibili perché il protagonista usa sempre la sua logica ingenua per battere i furbi o per spiegarsi le meraviglie della natura.Lo spettacolo è arricchito da musiche suonate dal vivo con differenti strumenti e da movimenti scenici che mescolano teatro di strada, commedia dell’arte e clown.Il racconto parte dalle storie più buffe e conosciute, in un divertente viaggio per il Mediterraneo, per arrivare ad una storia nuova, originale, in cui Giufà incontra la Donna dal Fiore Rosso, che lotta per la libertà in Egitto durante la Primavera Araba.

L’ultimo appuntamento in cartellone, domenica 24 marzo (ore16.30) è con CI À PIACIATO! quasi nipotini di nonno Petrolini, per la regia di Mirko Gianformaggio, con Mirko Gianformaggio, Andrea Lorenzini, Erika Bellini, Emanuele Mineccia e il loro varietà comico (età consigliata: dai 6 anni), produzione I Formaggini Guasti.
Il titolo stesso fa chiaramente riferimento alla figura di Ettore Petrolini, alla cui inimitabile arte questo lavoro ha voluto tributare un modesto omaggio. Non ci sono dubbi, infatti, sull’importanza del geniale attore romano nello sviluppo di un modo leggero e tagliente di fare satira, attraverso una comicità apparentemente insulsa, che tanto piace ai bambini. Una cosa scherzosa, libera da eccessive pretese di assertività e da modalità didascaliche, fanno di Ci à piaciato! un coinvolgente momento di benessere sociale.

 

Inizio spettacoli ore 16.30
posto unico €5

info, prenotazioni e prevendite
APS i formaggini guasti
tel. 0574 651548 – cell. 328 2718519
salabantiragazzi@gmail.com
Sala Polivalente C. Banti
piazza della Libertà 2, 59013 Montemurlo

www. comune.montemurlo.po.it
www. toscanaspettacolo.it