FEBBRAIO 2021
mercoledì 3, ore 14-16
martedì 9, ore 11-13
mercoledì 10, ore 14-16
giovedì 11, ore 10.30-11.30
venerdì 12, ore 9.30-10.30
sabato 13, ore 8.30-10.30
martedì 16, ore 11-13
giovedì 18, ore 10.30-12.30
martedì 23, ore 14.30-16
giovedì 25, 8.30-10.30 | 10.30-12.30 | 14.30-16.30

COSA PUÒ UN ROBOT?
laboratori condotti da Dario Focardi e Pericle Salvini
con la collaborazione di Massimiliano Valente (GREAT Robotics)
costruzioni scene Luigi Di Giorno
luci Maurizio Coroni, Giuliano De Martini
video Mock The Buddha
a cura di La città del teatro – Fondazione Sipario Toscana onlus – Centro di produzione teatrale
con il sostegno di Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Regione Toscana – progetto Così remoti, così vicini – Nuove idee per un teatro a distanza
si ringrazia l’Università degli studi di Milano-Bicocca per la gentile concessione dei robot e Ugo Albanese per la connessione remota al robot
con la partecipazione di classe IVB Primaria G.Pascoli – I.C.F. De Andrè, San Frediano a Settimo – Cascina (PI)
classe IV Primaria Don Gnocchi – I.C. P. Borsellino, San Lorenzo alle Corti – Cascina (PI)
classe V A Primaria B.Ciari – I.C. G.Falcone, Cascina (PI)

Cosa può un robot propone una sfida alle bambine e ai bambini delle classi IV e V della scuola primaria: vestire i panni di Cappuccetto Rosso, guidando CoderBot, un piccolo robot mobile dotato di una telecamera.
Come se fossimo in un videogame i bambini e le bambine guideranno il robot all’interno di un grande labirinto, che verrà allestito in una delle sale del teatro. Il percorso in cui dovranno muoversi sarà una replica di quello che Cappuccetto deve fare per andare dalla sua casa a quella della nonna. Gli imprevisti, gli indovinelli e le novità saranno dietro ogni angolo e ogni curva del percorso e serviranno per fermarsi a riflettere su ciò che sta succedendo nella storia e sulle emozioni che nascono dentro di noi.
Cosa può un robot è un percorso formativo ibrido che incrocia le attività di un laboratorio teatrale tradizionale con l’utilizzo di strumenti tecnologici innovativi, mettendo al centro del percorso le emozioni e la tecnologia.
Il percorso nasce da una riflessione sul rapporto tra essere umano e macchina, relazione dai confini sfumati che ci restituisce una realtà permeata dall’influenza e dall’utilizzo di intelligenze artificiali. L’indagine sulla possibilità di connessione tra teatro e robotica mira a proporre un’esperienza formativa, che rappresenti un elemento di innovazione anche nella didattica a distanza. Cosa può un Robot vede la collaborazione tra Fondazione Sipario Toscana, Dario Focardi, Centro Piaggio Università di Pisa – IIT e Great Robotics.

Per info: cittadelteatro.com

Share This