Arthur Miller fotografa con spietata lucidità e amara compassione le conseguenze della devastante crisi economica avvenuta negli Stati Uniti nel ‘29.
Due fratelli si ritrovano dopo diversi anni nel vecchio appartamento del defunto padre, vittima drammatica della crisi, per sgomberarlo dai mobili e dagli oggetti accumulati negli anni e stabilirne il prezzo.
Dietro questo semplice spunto emergono tutte le incomprensioni e le menzogne che la paura della perdita improvvisa del benessere possono esercitare su chi si dibatte nella crisi. Un tema che pur lontano negli anni è tremendamente attuale.

durata: 1h 45‘