Patrizia Coletta è la nuova presidente dell’Associazione Danza Esercizio e Promozione (ADEP), aderente a Federvivo /AGIS, che ha rinnovato le proprie cariche nazionali lunedì 6 giugno. Dal 2011 direttore della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Patrizia Coletta è stata eletta alla presidenza dell’ADEP con voto unanime. Succede alla guida dell’associazione a Raimondo Arcolai, direttore della programmazione del Circuito Multidisciplinare delle Marche – AMAT.

Le due nuove vice presidenti sono Anna Consolati, project manager del festival Oriente Occidente di Rovereto, e Gabriella Stazio, Presidente del Movimento Danza di Napoli. Nel consiglio direttivo sono state elette Angela Fumarola, direttrice artistica della Fondazione Armunia a Castiglioncello, e Selina Bassini, fondatrice di Cantieri Danza a Ravenna. Luisa Cuttini, (CLAPSpettacolodalvivo in Lombardia), Natalia Casorati (MosaicoDanza in Piemonte) e Flavia Vecchiarelli (Festival Danzaestate di Bergamo) costituiscono il Collegio dei Revisori dei conti che affiancherà il Direttivo.

La nuova governance ADEP, che presenta una compagine interamente al femminile, guiderà per i prossimi tre anni la rete nata nel 1999 per diffondere e promuovere la danza in Italia, oggi composta da trentatré soci distribuiti sul territorio nazionale fra circuiti, festival, centri di produzione e organismi di promozione. I settori rappresentati in ADEP, come documentato dal libro La danza è possibile, uscito nel 2020 proprio per volere di Patrizia Coletta, all’epoca vice presidente dell’associazione, dimostrano nel loro complesso vivacità culturale, forza creativa e organizzativa, solidità artistica e sostenibilità economica. Caratteristiche che la pandemia ha duramente messo alla prova ma non ha compromesso. Fiore all’occhiello dell’associazione è la NID Platform, che dal 2012 si è affermata come una delle più importanti vetrine della danza nel panorama nazionale e internazionale. Dopo l’edizione in Campania di quest’anno, la prossima si terrà nel 2023 a Cagliari.

La rinnovata dirigenza ADEP, oltre ai temi della ripresa e del rilancio del post pandemia, dovrà affrontare la sfida di un nuovo riassetto legislativo della danza nel più ampio quadro dello spettacolo dal vivo, che si prospetta con la riforma approvata dal Senato in prima lettura e, al momento, alla Camera per il proseguimento dell’iter parlamentare.

Share This