Cinque spettacoli dedicati ai più piccoli e al pubblico delle famiglie, da domenica 8 maggio a martedì 7 giugno. È la stagione ragazzi 2022 del Teatro De Filippo di Cecina: un programma di appuntamenti pomeridiani e in matinée (per le scuole), frutto della collaborazione fra l’Amministrazione Comunale di Cecina e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus.

 

“La stagione ragazzi arriva dopo una ricca programmazione teatrale che ha già visto una forte partecipazione degli studenti delle nostre scuole, dei loro docenti e delle loro famiglie anche nelle serali – ricorda l’assessore alla Cultura del Comune di Cecina, Domenico Di Pietro – Portare i ragazzi e i bambini a teatro significa investire sul futuro che essi rappresentano e sui cittadini che saranno; un dovere dell’Amministrazione a cui  abbiamo risposto con forza in ogni attività programmata: da Ti racconto al tramonto 2021, festival estivo per bambini e ragazzi, a Sconfinamenti 2021, con le attività per e con le scuole, dalla Stagione Invernale 2022, in cui erano inseriti molti spettacoli che grazie alla costante attenzione dei docenti sono stati abitati dai nostri ragazzi, fino ad arrivare alla Stagione Ragazzi 2022 che stiamo presentando oggi, realizzata con la sempre positiva collaborazione di FTS. Voglio per questi motivi ringraziare la Fondazione Toscana Spettacolo per il gran lavoro e il gran supporto che dà costantemente al nostro Teatro. Altra nota importante di questa stagione ragazzi è la presenza di due spettacoli prodotti all’interno dei Cantieri Teatrali rivolti ai bambini e agli adolescenti cecinesi. Il Teatro De Filippo si caratterizza ancora una volta anche come luogo di produzione artistica con l’augurio che possa sempre meglio assolvere a questo compito”.

“Con questo nuovo cartellone dedicato ai ragazzi e al pubblico delle famiglie – osserva la presidente della Fondazione Toscana Spettacolo onlus, Cristina Scaletti – il Teatro De Filippo conferma la propria vocazione di luogo centrale per la vita sociale e culturale della comunità. Spettacoli che diventano occasione di incontro, confronto e crescita per le nuove generazioni compongono un programma che arricchisce la collaborazione a servizio del territorio tra la Fondazione Toscana Spettacolo e l’Amministrazione comunale”.  

“Un programma di spettacoli pensati per stimolare la fantasia ed emozionare – spiega il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo, Patrizia Coletta – animerà nel corso delle prossime settimane il Teatro De Filippo, avvicinando i bambini e i ragazzi alla magia dello spettacolo dal vivo. Un percorso che porterà i più piccoli e il pubblico delle famiglie a vivere l’esperienza di condivisione e crescita culturale che solo il teatro è in grado di offrire e a riscoprire preziose occasioni di socialità dopo gli ultimi due anni segnati dalla pandemia”. 

Il sipario si apre domenica 8 maggio (ore 18:00) e lunedì 9 maggio (ore 10:00) con PRIMA CHE SI ALZI LA BACCHETTA (età consiglia: dagli 8 anni).  Una produzione Orto degli Ananassi: sul palco Lisa Mignacca, voice off di Andrea Gambuzza, Ilaria Di Luca e Lisa Mignacca.

Liberamente tratto dal romanzo autobiografico di Emi Mascagni Si inginocchi la più piccina, lo spettacolo racconta in forma di monologo, guidato da elementi visivi come i pop up, la figura di Pietro Mascagni per il pubblico dei più piccoli. Il noto romanzo narra dell’estate in cui il musicista si trasferì a Parigi per collaborare con Gabriele D’Annunzio alla creazione della Parisina. In quell’occasione, non potendo essere seguito dalla moglie per questioni di salute, Mascagni invitò la figlia a raggiungerlo per trascorrere assieme quei mesi di lavoro

La stagione ragazzi prosegue sabato 21 maggio (ore 18:00) con GIARDINO IN/CANTO. Secondo movimento (età consiglia: 6 – 12 anni). Uno spettacolo di Cantiere Produzione Oz, ideato e realizzato da Chiara Pistoia e Giulia Paoli, che portano in scena i bimbi del cantiere.

Nel giardino che hai dentro a volte ci cadi, ci dormi, ci sogni. Il coniglio del cuore batte il tempo e tu sogni e canti per voglia o per errore di quel mondo strano e multiforme di cui senti l’odore.

Doppio appuntamento domenica 22 (ore 18:00) e lunedì 23 maggio (ore 10:00): in scena ECILA I ALICE A ROVESCIO (età consigliata: dai 6 anni). Uno spettacolo liberamente ispirato ad Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll, scritto e diretto da Francesca Pompeo, con Chiara Pistoia e Federico Raffaelli. Produzione Fondazione Sipario Toscana onlus.

Alice finisce in una dimensione altra per caso. Ma, si sa, il caso non esiste. Forse cerca una sua strada, un suo modo di procedere, di piazzarsi nel mondo. Alice cerca un tempo fatto a misura di Ecila, un tempo rovesciato, dove ha il tempo di trovare la sua andatura, le scarpe adatte per andare a scoprire il mondo. E chissà se Alice|Ecila cerca le scarpe o sono le scarpe a cercare Alice.

Dipende sempre dal punto di vista, da dove ti piazzi per guardare il mondo. 

MOSTRICIATTOLI (età consigliata: 3 – 6 anni) di e con Vania Pucci è lo spettacolo prodotto da Giallo Mare Minimal Teatro, in programma domenica 29 (ore 18:00) e lunedì 30 maggio (ore 9:30 e 11:00).

In scena il mondo affettivo e dei giochi di un bambino, Olmo, che prima vuole essere grande, ma da tutti è considerato piccolo. Poi, improvvisamente, con la nascita della sorellina e con la prima elementare, si sente ancora piccolo e tutti invece lo considerano grande. Tanti sono i cambiamenti e tante sono le cose nuove da imparare, le regole da rispettare e i mostri da smascherare. I mostri popolano la casa, la scuola, la sua stanza, ma i grandi non li vedono fino a quando un incontro fortunato con un piccolo cane, Polpetta, lo porta a dimenticare le sue paure, a combatterle e a diventare davvero grande.

La stagione ragazzi del De Filippo si chiude con un doppio appuntamento martedì 7 giugno (ore 10:00 e 21:30). In scena TE#BE. Studi sull’Antigone (età consigliata: dai 13 anni). Uno spettacolo di Cantiere di Produzione DOGS, ideato e realizzato da Ilaria Fontanelli, con la partecipazione di Sara Capanna e Fabrizio Parrini e con i ragazzi del cantiere.

“Comprendere. Sempre comprendere. Io non voglio comprendere. Comprenderò quando sarò vecchia. Se divento vecchia. Non ora. Si addice ai maschi credere a delle idee e morire per esse, ma tu, tu sei solo una ragazza”. (da Antigone)

 

biglietto €5

per le scuole €3

Teatro Comunale Eduardo De Filippo

via G. B. Vico 1, Cecina (LI)

Ufficio Cultura

tel. 0586611606

cultura@comune.cecina.li.it

comune.cecina.li.it

toscanaspettacolo.it

facebook.com/teatrocomunaledefilippo

 

Share This