Scarica il comunicato, clicca qui.

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO IN EUROPA CON ERASMUS + PER IL PROGETTO ACT-ABLE
Commedia fisica, teatro visuale, storytelling e vocalità come strumenti di inclusione educativa degli studenti con disabilità intellettive

Firenze, 14 settembre 2020 La Fondazione Toscana Spettacolo onlus è tra i partner del progetto ACT-ABLE- drama education lab for young people with disabilities, finalizzato a favorire l’inclusione educativa degli studenti con disabilità intellettive, attraverso attività teatrali.
Il progetto – frutto del partenariato strategico che vede coinvolti la Fondazione Spazio Reale (Italia) nel ruolo di capofila, Soccorso Clown (Italia), la Fondazione Toscana Spettacolo onlus (Italia), l’Università di Usak (Turchia) e Residui Teatro (Spagna), con il supporto nella progettazione di Euro Project Lab (Italia) – è stato scelto tra le quasi 200 proposte giunte all’agenzia nazionale Indire, nell’ambito del programma europeo Erasmus +.

Il percorso che sarà attivato con ACT-ABLE è rivolto a bambini e ragazzi con disabilità intellettiva che frequentano la scuola secondaria di primo e secondo grado ed ha l’obiettivo di favorire l’inclusione educativa attraverso attività di tipo teatrale, con metodologie innovative come la commedia fisica e il teatro visuale, lo storytelling, il teatro-danza e la vocalità, nella loro qualità di strumenti di potenziamento personale e miglioramento delle capacità di apprendimento.

Il progetto – oggi in fase di programmazione – si articolerà in una serie di fasi distinte: la realizzazione di linee guida per la creazione di percorsi teatrali inclusivi attraverso le metodologie della commedia fisica e del teatro visuale; la definizione dei percorsi teatrali inclusivi in Italia, Turchia e Spagna; la creazione della Compagnia Teatrale ACT–ABLE, composta da attori/formatori e ragazzi che hanno partecipato al progetto in Italia, e la realizzazione della tournée; la stesura del documento conclusivo sulla base dei risultati ottenuti, per giungere alla definizione del Metodo ACT-ABLE: buone prassi di metodologie teatrali inclusive.

“Con la partecipazione al progetto – spiega Beatrice Magnolfi, presidente della Fondazione Toscana Spettacolo – la nostra Fondazione si pone, con i partner, al fianco delle istituzioni scolastiche, portando il proprio contributo volto a favorire l’inclusione educativa e l’effettivo esercizio del diritto allo studio”.

“Il teatro – osserva Patrizia Coletta, direttore della Fondazione Toscana Spettacolo –  è da sempre uno straordinario strumento di inclusione e formazione, che può svolgere un ruolo importante a supporto dei processi di integrazione e innovazione nel settore della scuola”.

 

Ufficio Stampa Fondazione Toscana Spettacolo
055 219851
ufficiostampa@toscanaspettacolo.it
www.toscanaspettacolo.it

Share This