Chiusi, Teatro Pietro Mascagni: mercoledì 4 dicembre, ore 21.15
Siena, Teatro dei Rinnovati: venerdì 6 e sabato 7 dicembre (ore 21), domenica 8 dicembre (ore 17)

MACBETTU
di Alessandro Serra
tratto dal Macbeth di William Shakespeare
con Fulvio Accogli, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Andrea Carroni, Giovanni
Carroni, Maurizio Giordo, Stefano Mereu, Felice Montervino
traduzione in sardo e consulenza linguistica Giovanni Carroni
collaborazione ai movimenti di scena Chiara Michelini
musiche pietre sonore Pinuccio Sciola
composizioni pietre sonore Marcellino Garau
tecnico della luce e Direzione Tecnica Stefano Bardelli
tecnico della scena Giuliana Rienzi
tecnico del suono Giorgia Mascia
regia, scene, luci, costumi Alessandro Serra
produzione Sardegna Teatro/compagnia Teatropersona
con il sostegno di Fondazione Pinuccio Sciola e Cedac Circuito Regionale Sardegna
lingua: sardo con sovratitoli in italiano

L’universalità dei sentimenti tipici shakespeariani e le visioni del carnevale sardo si mescolano a creare una visione suggestiva tra maschere tetre e passi cadenzati. Una riscrittura potente operata dallo stesso Serra e tradotta in lingua sarda da Giovanni Carroni, pervasa da una affascinante sonorità e musicalità, che si allontana dal giogo dei significati per magnificare il senso. Un Macbeth che si esprime in sardo e, come nella più pura tradizione elisabettiana, interpretato da soli uomini, mentre le sorprendenti analogie tra il capolavoro shakespeariano e le maschere della Sardegna diventano così il fulcro della messa in scena: uno spazio vuoto, attraversato dai corpi degli attori che disegnano luoghi ed evocano presenze e antiche civiltà nuragiche.

Share This