Scarica i materiali stampa (comunicato + foto), clicca qui!

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO Onlus – COMUNE DI MASSA

MASSA: BAMBINI E FAMIGLIE PROTAGONISTI
AL VIA LE NUOVE INIZIATIVE DI COMUNE E FTS

Spettacoli per famiglie, laboratori per i più piccoli, incontri con il pubblico. Un denso calendario di proposte arricchisce la stagione del Teatro dei Servi, con un’attenzione speciale a bambini e ragazzi. Un programma che nasce come sempre dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, il circuito teatrale regionale.

La rassegna domenicale di spettacoli per grandi e piccini, TUTT’INSIEME A TEATRO, si svolge al Teatro dei Servi, alle ore 16. In scena quattro spettacoli rivolti ai bambini dai 3 ai 10 anni (i primi due appuntamenti) e dai 4 agli 11 (gli ultimi due titoli), al termine dei quali viene sempre offerta una merenda. Biglietti interi a 7.50 euro per gli adulti e 5.50 per i bambini, abbonamenti da 23 a 25 euro per gli adulti, e per i bambini da 15 a 18 euro.

Il percorso si apre domenica 8 dicembre con i Pupi di Stac che propongono IL GATTO CON GLI STIVALI.  Con i suoi storici burattini, il gruppo toscano propone una rilettura ironica e scanzonata della storia, prendendo le distanze dall’originale. “Ci racconta una carriera sociale ottenuta con l’inganno”, dicono gli artisti. Al centro, dunque, l’astuto gatto, con cui i bambini entrano in empatia, provando a esorcizzare le difficoltà che sentono di fronte al mondo degli adulti.

A seguire, domenica 19 gennaio, ALADINO E LA LAMPADA MAGICA. La celebre fiaba del ciclo delle Mille e una notte arriva sul palco in una messinscena visionaria, che combina teatro d’attore con ombre cinesi e giochi video. La Centrale dell’Arte ci racconta una vicenda di grandi desideri e magie, che si snoda fra amori e crudeltà: una storia dove il confine fra realtà e fantasia, possibile e impossibile, sfuma fin quasi a sparire del tutto.

Non manca la fiaba di CAPPUCCETTO ROSSO, domenica 9 febbraio, nella rilettura di Zaches Teatro. Uno spettacolo che fonde i linguaggi della danza, del teatro di figura e della musica per portarci nel misterioso bosco della storia. Questo luogo di tentazione permette la disubbidienza: lontano dagli occhi che li sorvegliano, i bambini trasgrediscono affrontando pericoli e rischi, e si confrontano con le proprie paure.

Chiude la rassegna, domenica 15 marzo, IL BRUTTO ANATROCCOLO. La compagnia Nata, combinando teatro d’attore e marionette, rilegge la fiaba di Hans Christian Andersen. Nasce un percorso sulla parità che insegna ai ragazzi l’accettazione di sé, la meravigliosa avventura della crescita e la necessità di sognare e sperare. È la storia del pulcino diverso dagli altri, rifiutato da tutti, e delle peripezie che affronta quando decide di fuggire.

I laboratori gratuiti per i bambini dai 5 anni in su – SAB LAB – si svolgono il sabato pomeriggio presso la biblioteca Civica S. Giampaoli, e si collegano ai temi degli spettacoli domenicali. Vengono curati dalla compagnia Gams (quattro laboratori) e da La noce a tre canti (In bocca al lupo). Si parte il 30 novembre con XMAS LAB, per creare decorazioni natalizie; si prosegue il 7 dicembre…CON GLI STIVALI – per realizzare maschere teatrali ispirate al mondo degli animali. Prima dello spettacolo Aladino, sabato 18 gennaio, arriva SUL TAPPETO VOLANTE, per costruire insieme il magico mondo della fiaba. Con IN BOCCA AL LUPO, l’8 febbraio, si lavora con carta, cartoncino e forbici per realizzare il libro di Cappuccetto rosso. Si finisce il 14 marzo con PICCOLE E NERE, un affascinante viaggio nel mondo delle ombre fatto con cartoncini e sagome scure.

La stagione di prosa si arricchisce anche di un ciclo di INCONTRI CON IL PUBBLICO proposti dalle compagnie in scena. Si tengono alle ore 18, il giorno della seconda replica degli spettacoli, presso il Teatro dei Servi (quasi sempre) o presso la Biblioteca Civica S. Giampaoli (Ambra Angiolini).  Il ciclo si apre con Chiara Francini (14 novembre), sullo spettacolo Coppia aperta quasi spalancata, per proseguire il 29 novembre con Milena Vukotic che insieme a Maximilian Nisi presenta Un autunno di fuoco. Venerdì 20 dicembre è dedicato a tutta la compagnia de La camera azzurra: Fabio Troiano, Irene Ferri, Giulia Maulucci e Mattia Fabris. Non manca Mario Perrotta, il 26 gennaio, per In nome del padre. C’è grande attesa per Ambra Angiolini, che quest’anno è la protagonista de Il nodo: l’attrice incontra il pubblico domenica 23 febbraio presso la biblioteca. Chiude il ciclo Emilio Solfrizzi, martedì 3 marzo, in occasione di Roger.

Share This