Scarica i materiali stampa (comunicato + foto), clicca qui!

FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO ONLUS
COMUNE DI ALTOPASCIO

TEATRO PUCCINI
STAGIONE TEATRALE 2019/2020

Prosa, danza, musica, grandi protagonisti della scena nazionale, riletture di classici, nuova drammaturgia, pagine gloriose della storia dello sport sulla scena… la nuova stagione conferma il Teatro Puccini di Altopascio un punto di riferimento sempre più importante per il territorio.

Il cartellone 2019-2020 è il risultato di un progetto – firmato da Fondazione Toscana Spettacolo onlus (anche nel 2019 primo circuito multidisciplinare in Italia) e Amministrazione Comunale – che risponde all’esigenza di cultura da parte di un territorio sempre curioso di novità. Infatti, di anno in anno la partecipazione del pubblico cresce come testimoniano i numeri di abbonamenti sottoscritti e presenze in sala. Anche nell’ultimo anno è continuato a crescere il numero degli spettatori. Gli abbonamenti venduti sono aumentati del 20%, passando da 108 a 130, e la media delle presenze a sera è cresciuta del 14% (da 181 a 207). Un incremento significativo che segue una linea mai interrotta negli ultimi anni.

Confermate dallo scorso anno: Carta dello Spettatore FTS, che offre vantaggi come il biglietto ridotto in tutti i teatri del circuito, eccetto quello in cui viene sottoscritta; Biglietto futuro, riduzioni per under 30; Carta studente della Toscana, biglietto a 8 euro per gli studenti universitari in possesso della carta; Buon compleanno a teatro, che regala il biglietto nel giorno del compleanno; Biglietto sospeso, che consente di offrire uno spettacolo a chi vive un momento di difficoltà; Diventa storyteller, per pubblicare le proprie recensioni e commenti alla serata sul sito toscanaspettacolo.it.

Ad aprire la stagione, martedì 19 novembre (ore 21, come per tutti gli spettacoli), due signore del teatro italiano: Isa Danieli e Giuliana De Sio, con LE SIGNORINE. Una pièce tra comicità e malinconia firmata dal prolifico drammaturgo napoletano Gianni Clementi. In un piccolo appartamento, due sorelle zitelle, Addolorata e Rosaria, offese da una natura ingenerosa, trascorrono la propria esistenza in un continuo e scoppiettante scambio di accuse reciproche. È la fotografia di una società attuale sempre più portata a considerare “il mondo fuori” come il nemico.

Con ANFITRIONE, martedì 3 dicembre, Filippo Dini porta in scena uno sferzante testo contemporaneo con un cast che include Gigio Alberti, Barbora Bobulova e Antonio Catania. Il drammaturgo Sergio Pierattini dà nuova vita al personaggio narrato, fra gli altri, da Plauto e Molière, che adesso diventa un politico populista, affiancato da un autista-portaborse (Sosia) e da una first lady che per vivere insegna a scuola (Alcmena). Ma intanto, Giove e Mercurio, a dispetto dello scetticismo che li circonda, continuano ad agire e a sconvolgere, con il loro intervento, gli umili e i potenti.

Non manca in cartellone la musica: giovedì 12 dicembre arriva ORTATTACK Emozioni in musica. È una vivace proposta musicale targata Orchestra della Toscana ideata dal primo violoncello Luca Provenzani, che nel concerto sarà solista al fianco di Augusto Gasbarri. Sul palco, un ensemble di dieci elementi, alle prese con un programma che spazia da Vivaldi a Piazzolla, passando anche Rossini e Morricone.

Giovedì 23 gennaio arriva uno spettacolo super premiato e segnalato, PLATONOV: finalista premio Rete Critica 2019, premio Last Seen 2018 Krapp’s Last Post, Top Ten di Birdmen degli spettacoli imperdibili del 2019, fra i migliori spettacoli della stagione 2018-2019 per MilanoTeatri. Prodotto da Elsinor (con Festival delle colline torinesi, TPE Teatro Piemonte), Platonov (uno spettacolo di Il Mulino di Amleto, per la regia di Marco Lorenzi) è uno dei primi testi di Cechov che anticipa, attraverso le vicende del suo protagonista e della società in “equilibrio precario” che lo circonda, i grandi temi dei suoi drammi della maturità.

Realtà, immaginazione, paura e fantasia si mescolano nella avvincente vicenda firmata dall’autore pluripremiato Florian Zeller. MI AMAVI ANCORA… SI TU MOURAIS (testo premiato dall’Accademia Francese per la Nuova Drammaturgia) racconta la storia di un amore e della disperazione di una donna a seguito della perdita della persona amata. Protagonisti Ettore Bassi e Simona Cavallari, con Giancarlo Ratti, Malvina Ruggiano, in scena giovedì 6 febbraio, regia Stefano Artissunch.

La giornata di giovedì 20 febbraio vedrà protagonista la danza con PULCINELLA, UNO DI NOI, creazione di Arianna Benedetti per la compagnia Nuovo BallettO di ToscanA, in una dinamica coreografica, innovativa per stile e linguaggio, una rivisitazione, in chiave contemporanea, della nota maschera napoletana.

Giovedì 5 marzo è di scena CHE DISASTRO DI COMMEDIA, celebre testo rappresentato in tutto il mondo e in Italia sui palcoscenici nazionali nella traduzione di Enrico Luttmann, per la regia di Mark Bell. Lo spettacolo prende forma tra una scenografia che implode a poco a poco su se stessa e attori strampalati che, goffamente, tentano di parare i colpi degli svariati tragicomici inconvenienti che si intromettono tra loro ed il copione con estro e inventiva. Una serata all’insegna di incontenibili risate e divertimento travolgente.

Giovedì 12 marzo è di scena LA PIAZZA. OVVERO L’ARTE DEL RIMEDIARE, una commedia i cui protagonisti sono quattro bottegai superstiti che si trovano ad affrontare la moderna evoluzione del commercio, fra la gemmazione continua di grandi supermercati e centri commerciali e la subdola concorrenza dell’e-commerce. Progetto speciale

Da una delle immagini più famose del Novecento, quella in cui Tommie Smith e John Carlos si trovano sul podio dei 200 metri alle Olimpiadi a Città del Messico, il 16 ottobre 1968, nasce il racconto DUE PUGNI GUANTATI DI NERO. Federico Buffa, il più noto storyteller italiano, accompagnato al pianoforte da Alessandro Nidi, mercoledì 1 aprile, ripercorre una delle pagine più significative della storia dell’atletica leggera e chiude la stagione del Teatro Puccini.

Share This