Pistoia, Il Funaro Centro Culturale: martedì 18 giugno, ore 21.15

VN
versione in solo di Verklärte Nacht (Notte trasfigurata) di Arnold Schönberg
di e con Cristina Kristal Rizzo
assistente musicale Federico Costanza
CAB 008
con il sostegno di MiBAC, Regione Toscana e Comune di Firenze

a seguire
DUETTO NERO
coreografia Marina Giovannini
danza Vanessa Geniali, Marina Giovannini
CAB 008
con il sostegno di Regione Toscana e MiBAC
Residenze creative: Cango_Cantieri Goldonetta

Spazio alla danza con due coreografe/perfomer di spiccata personalità come Cristina Kristal Rizzo e Marina Giovannini.

In Vn la danza di matrice postmoderna dialoga con la grande musica: la Notte trasfiguratadi Arnold Schönberg (Verklarte Nacht nella versione del 1943 per orchestra d’archi diretta da Herbert von Karajan con la Filarmonica di Berlino), è l’incipit per articolare una danza viscerale, in cui è l’istinto del corpo nell’ascolto musicale a prevalere sul concetto, a disegnare l’immagine dinamica del gesto artistico. La danza è un passo a due con un robot, un automa che fa il suo percorso e va a intrecciarsi con quello dell’artista, emancipando le potenzialità espressive del corpo.

Duetto nero, presentato nella sezione Aperto della Biennale Danza 2016, “vede in scena due prospettive diverse: trentuno anni separano le due danzatrici, ma il nero le avvolge, le unisce, le accompagna nel loro percorso di ricerca e scoperta, a volte anche le separa. Il nero come sintesi universale, simbolo di potenza misteriosa, il prima e il dopo di ogni cosa”. Luogo degli inizi, luogo di attesa, immaginato come una grotta che trattiene potenza e germinazione, dove lo scorrere del tempo è sospeso e occupa uno spazio parallelo a quello del reale. In questo spazio i nostri corpi riorganizzano un’idea di origine e vicinanza, di tensione l’uno verso l’altro e verso il primo istante.

Per info biglietti e programma del festival, clicca qui!

Share This