Siena, Teatro dei Rinnovati: sabato 7 (ore 21.15), domenica 8 (ore 17), lunedì 9 gennaio (ore 21.15)

Lunedì 9 gennaio, ore 11, Daniele Russo e gli attori della Compagnia incontreranno i detenuti della Casa Circondariale di Siena.

QUALCUNO VOLÒ SUL NIDO DEL CUCULO
di Dale Wasserman
dall’omonimo romanzo di Ken Kesey
traduzione Giovanni Lombardo Radice
adattamento Maurizio de Giovanni
con Daniele Russo, Elisabetta Valgoi
e con Mauro Marino, Marco Cavicchioli, Giacomo Rosselli, Alfredo Angelici, Giulio Federico Janni, Daniele Marino, Antimo Casertano, Gilberto Gliozzi, Gabriele Granito, Giulia Merelli
scene Gianluca Amodio
costumi Chiara Aversano
disegno luci Marco Palmieri
musiche originali Pivio & Aldo De Scalzi
videografie Marco Schiavoni
uno spettacolo di Alessandro Gassmann
produzione Fondazione Teatro di Napoli

In scena la versione italiana di “Qualcuno volò sul nido del cuculo”, titolo arcinoto grazie al film che fece incetta di premi Oscar nel 1976. Dal 7 gennaio ai Rinnovati di Siena. Lunedì 9 gennaio Daniele Russo e gli attori della Compagnia incontrano i detenuti della Casa Circondariale di Siena.

Una splendida lezione d’impegno civile, uno spietato atto di accusa contro i metodi di costrizione e imposizione adottati all’interno dei manicomi; ma anche una straordinaria metafora sul rapporto tra individuo e potere costituito, sui meccanismi repressivi della società, sul condizionamento dell’uomo da parte di altri uomini. Un grido di denuncia che scuote le coscienze e che fa riflettere per uno spettacolo che è un vero e proprio inno alla libertà.

Share This