Vicchio, Teatro Comunale Giotto: sabato 30 gennaio, ore 21.15

IL TOPO
racconto di Natale

di Raffaello Pecchioli
drammaturgia Lorenza Guerrini
regia Matteo Cecchini
con Matteo Cecchini, Valentina Cipriani,
Lorenza Guerrini
musiche dal vivo Andrea Franchi
produzione Prospettiva Capaneo

La poesia di Pecchioli è qualcosa di eccezionale, di violento, di pungente e politico, che cattura lo spettatore. Il vero “topo” è Raffaello, che ha vissuto come un lupo solitario, solo contro il mondo. Una coscienza che parla, da considerare come un esercizio spirituale. A Vicchio sabato 30 gennaio.

Un ragazzo si rifugia nella campagna pratese per dimenticare un amore malato. L’ultimo bastione d’umanità che si è lasciato alle spalle è una locanda gestita dalla Bruna, verace ostessa, a cui periodicamente fa visita per rifornirsi di provviste. Il Natale è alle porte. E una violenta nevicata potrebbe lasciarlo isolato per settimane. Accanto a sè ha Carruba, un bambino, o meglio una presenza. Sarà reale o solo frutto dell’immaginazione di un ragazzo che ha scelto l’eremitaggio? Insieme hanno un obiettivo certamente più concreto: catturare Jack il Nero, un topo di dimensioni eccezionali…
Dalla storia del pratese Raffaello Pecchioli nasce un viaggio alla scoperta delle origini, dei luoghi ma soprattutto della Toscanità come “lingua letteraria”. Raccontare ciò che eravamo per riscoprire ciò che siamo diventati.

Share This