Livorno, Teatro Goldoni: sabato 30 gennaio, ore 21

LE SACRE
coreografia Virgilio Sieni
musiche Igor’ Fëdorovič Stravinskij e Daniele Roccato
con Jari Boldrini, Ramona Caia, Claudia Caldarano, Nicola Cisternino, Vittoria De Ferrari Sapetto, Patscharaporn Distakul, Maurizio Giunti, Giulia Mureddu, Giulio Petrucci, Rafal Pierzynski, Sara Sguotti, Davide Valrosso
luci Fabio Sajiz, Virgilio Sieni
costumi Giulia Bonaldi, Virgilio Sieni
produzione Compagnia Virgilio Sieni / Emilia Romagna Teatro Fondazione / Teatro Comunale di Bologna

“Ho assorbito Stravinskij quasi a livello molecolare per creare un fiume coreografico in piena, con più di cinquemila gesti nei soli primi cinque minuti di musica”. Così Virgilio Sieni sulla sua ultima creazione, Le Sacre, suntuoso e delicato spettacolo di danza al Teatro Goldoni di Livorno il 30 gennaio.

Una coreografia che guarda al primitivo e al primordiale come forma leale di scavo verso una propria archeologia fatta di allineamenti sottili, corrispondenze neurali, muscolari, tendinee e molecolari. Il gesto nasce dall’ascolto dell’ambiente interno ed esterno e accenna dunque a quell’ignoto che scorre ai bordi della vita. In scena dodici interpreti capaci di originare i movimenti da un continuum di risonanze e di stratificazioni ritmiche, propongono una danza che ricerca le risonanze ritmiche dislocandole in infiniti punti del corpo e dello spazio, reinterpretando il sacrificio come forma epifanica e morale del bene comune.

Share This