Teatro dei Concordi, Roccastrada

Intorno al 1870 un gruppo di notabili di Roccastrada istituì l’Accademia dei Concordi, per sviluppare attività culturali e per avviare la costruzione di un teatro insieme al Comune. Il modello al quale ci si ispirò fu il fiorentino Teatro della Pergola, che a Roccastrada si trovò riprodotto due anni dopo, in scala minore, e intitolato ai Concordi i quali vi chiamavano compagnie di prosa e operistiche che vi allestirono gli spettacoli dei repertori allora in voga in Italia. La fortuna del Teatro dei Concordi proseguì ininterrotta, nonostante il catastrofico ciclone del 1923 e i danneggiamenti conseguiti dall’ultimo evento bellico, fino alla metà degli anni Cinquanta. In questo periodo Remigio Paone, che con uno dei fondatori, il notaio Adriano Ugazzi, era legato da una lunga amicizia, per varie stagioni a Roccastrada portò alcuni dei più prestigiosi nomi dell’arte drammatica e della rivista. Il cambiamento nei gusti del pubblico, il boom del cinema, la progressiva scomparsa degli animatori del sodalizio, congiurarono nel trasformare il glorioso Teatro in sala cinematografica. Successivamente, il Teatro dei Concordi venne degradato a pista da ballo fino a che, negli anni Sessanta, chiuse definitivamente i battenti. Nel 1970 il complesso fu acquistato dall’Amministrazione Comunale che iniziò subito un primo intervento di restauro. Nel 1979 partono gli interventi di completo restauro che restituiranno il Teatro Comunale dei Concordi alla sua originale funzione. Il 16 febbraio 1985 il rinato Teatro Comunale riapre il sipario: il cartellone viene realizzato con la collaborazione del Teatro Regionale Toscano e coinvolge nomi famosi come Salvo Randone, Mario Carotenuto, Vittorio Caprioli, Mario Scaccia, Giorgio Gaber, Ugo Chiti, Flavio Bucci. Per problemi di bilancio prima e poi per necessità di adeguamento alle norme CEE intervenute dopo il restauro, il Teatro sospende l’attività dal 1991 al marzo 1999, per inaugurare una nuova stagione teatrale con un cartellone che propone Marco Baliani, Alessandro Benvenuti e il roccastradino Andrea Muzzi, Vinicio Capossela, Lucia Poli, Carlo Monni, ed ospita due mostre I Poli, una famiglia originale e Bianciardi: da Grosseto a Milano e dintorni. Dagli anni passati il teatro ospita gli spettacoli organizzati dalle scuole, nonché l’attività della locale Compagnia Instabile dei Dintorni.

Biglietteria, contatti e info

corso Roma, 53
58036 ROCCASTRADA GR

Tel. 0564 564086
Sito internet http://www.comune.roccastrada.gr.it

Biglietteria e abbonamenti

STAGIONE 2015/16

Biglietti
platea e palchi centrali intero € 15; ridotto € 13
palchi laterali intero € 13; ridotto € 11

L'ottetto di Schubert
biglietti posto unico €5
gratuito per gli abbonati alla stagione teatrale

Abbonamenti
platea e palchi centrali intero € 75; ridotto € 65
palchi laterali intero € 65; ridotto € 55

Riduzioni
under 26, over 65 e gruppi di 12 persone

Campagna abbonamenti
lunedì 30 novembre, mercoledì 2 dicembre, mercoledì 9 dicembre e venerdì 11 dicembre orario 17 - 19.

prevendita
biglietteria Teatro Concordi il giorno dello spettacolo dalle 17.30 – alle 19 e dalle 20.30.
biglietto spettacoli domenicali per famiglie € 4.

info e prenotazioni
Teatro dei Concordi
tel. 0564 564086
corso Roma, 53 Roccastrada (GR)
cell. 339 6003489 - 320 5642070
320 1430530 - 389 5249091

Scheda tecnica

Proprietà comunale
Numero posti 180
Larghezza boccascena 6,40 m
Larghezza palcoscenico 13,50 m
Profondità palcoscenico 6,50 m
Altezza graticcia 7.70 m semipraticabile
Carico elettrico 22 Kw
Declivio 3%
Buca per orchestra Sì
Camerini 6
Scarico materiale ottimo

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×