Artemis Danza porta in scena una Traviata letta dal punto di vista Violetta: una donna disprezzata al centro di una società maschilista, che anela a qualcosa di puro, ma alla quale viene negata la speranza di un qualunque sentimento d’amore. Perché, se come prostituta felice del suo ruolo poteva essere integrata di nascosto dalla società, da cortigiana animata dal desiderio di uscire dal suo destino, invece, non poteva che essere punita dalla malattia, dalla morte e dal disprezzo. Violetta contro cui si scagliano le regole borghesi espresse dal padre di Alfredo, emblema di una società dalla morale malsana. Una società in cui per certi versi si rispecchia a distanza anche la nostra.

durata: 1h 15’

4.00 avg. rating (80% score) - 3 votes

coreografia, regia, scene, luci e costumi Monica
Casadei
assistente alla coreografia Elena Bertuzzi
musiche Giuseppe Verdi
elaborazione musicale Luca Vianini
drammaturgia musicale Alessandro Taverna
produzione Compagnia Artemis Danza/Monica
Casadei, coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Ferrara
con il contributo di Ministero per i Beni e le Attività
Culturali, Regione Emilia Romagna-Assessorato alla
Cultura, Provincia e Comune di Parma

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×