Raccontando la vita di Gioacchino Rossini – Mazzini lo definì “un titano di potenza e di audacia, il Napoleone di un’epoca musicale”, Wagner disse che “fu il primo, vero, grande, venerabile uomo mai incontrato nel mondo della musica” – la compagnia Spellbound Contemporary Ballet mette in scena le suggestioni di quella personalità, così potente e incredibile da comporre in soli tredici giorni Il Barbiere di Siviglia, e del suo mondo. Una grande stanza bianca dove scorrono e si mescolano i sapori e i colori di una vita piena, anche di problemi, vissuta fino in fondo. Un’immensa tela dove proiettare e amplificare i demoni e i desideri per poterli mostrare, dove tutto può anche essere cancellato, fatto sparire, come su una lavagna.

durata: 1h 10’

con il contributo del Mibact in collaborazione con Amat/Teatro Rossini di Pesaro

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Allora… Dove eravamo rimasti?
coreografia e regia Mauro Astolfi
interpreti Maria Cossu, Giacomo Todeschi,
Giuliana Mele, Giovanni La Rocca,
Claudia Mezzolla, Violeta Wulff Mena,
Serena Zaccagnini, Fabio Cavallo, Mario Laterza
musiche Gioacchino Rossini
assistente alle coreografie Alessandra Chirulli
disegno luci Marco Policastro

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×