Virgilio Sieni

La coreografia vuole rimanere fedele al mito di Pétrouchka, una marionetta, personaggio della tradizione russa, dal corpo di segatura e la testa di legno, che prende vita e riesce a provare dei sentimenti. Lo spettacolo prende le mosse del balletto dei primi del novecento sulle musiche di Stravinskij, la marionetta ci guida nel vissuto e attraverso la danza disattiva l’inesorabile decadimento. Il corpo danzante è messo in opera nella sua essenza capace di creare un’infinità di gesti e posture figurali secondo un sistema di combinazioni articolari, affermando l’idea di una vita che va vissuta per quello che è, un travasare inarrestabile da un’esperienza all’altra e allo stesso tempo esperienza trascendentale. Petruscka getta un legame con l’impossibile, tra noi e il vuoto, tra noi e il nascosto.

durata: 1h 15’ con intervallo

Alla fine dello spettacolo, conversazione con il coreografo a cura di Silvia Poletti, critico e studiosa di danza

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

coreografia e spazio Virgilio Sieni
musica Igor’ Fëdorovič Stravinskij
luci Mattia Bagnoli
costumi Elena Bianchini
produzione Compagnia Virgilio Sieni

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×