Un attore, ipnotizzatore non dichiarato, durante uno spettacolo di intrattenimento manipola gli spettatori in un crescendo di autocompiacimento fino a giungere ad una drammatica imprevedibile svolta. L’artista, portatore di un muto volere collettivo diffuso nell’aria, da figura autorevole a poco a poco si fa sempre più autoritario, evocando lo spettro di un estremismo di ritorno travestito da semplice buon senso.
Appellandosi alla necessità di resuscitare una società agonizzante, tra istanze ecologiste, nazionaliste, socialiste, planetarie e solitarie, mutuali e solidali, tra aneddoti e proclami, tra appelli appassionanti e affondi lirici deliranti, Elio Germano trascina il pubblico fino ad una straniata sospensione tragica e una terribile conseguenza finale.

durata: 1h 40’

di Elio Germano, Chiara Lagani
regia Elio Germano
con Elio Germano
luci Alessandro Barbieri
scene e costumi Katia Titolo
fonico Giovanni Illuminati
aiuto regia Rachele Minelli
produzione Infinito srl/artisti 7607/Pierfrancesco Pisani

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This