Nel 1943, a Lucca, a Pisa, a Firenze e in altre zone della Toscana un gruppo di uomini impavidi e generosi, guidati da Giorgio Nissim, agendo nella clandestinità e nel rischio costante della loro vita, riuscirono a salvare con la loro azione di Resistenza civile, centinaia di perseguitati dal nazifascismo. Insieme a Giorgio Nissim, ebreo pisano in quegli anni sfollato a Lucca, c’era anche Don Arturo Paoli del Convento degli Oblati di Lucca, Gino Bartali, il grande campione che durante gli allenamenti faceva il “postino” e recapitava i documenti falsi in giro per la Toscana, e tanti altri, uomini e donne, che non si fecero mai vanto del loro altruismo. Piero Nissim, figlio di Giorgio, mette in scena questa storia esemplare, oggi poco nota, contribuendo a ritessere una pagina importante della nostra storia contemporanea.

durata: 1 h 15’

introduce Alfredo de Girolamo

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

la storia di Giorgio Nissim, Don Arturo Paoli, Gino Bartali
e di altri protagonisti della Resistenza Civile in Toscana
testo, musica e regia Piero Nissim
narratore Marco Rossi
poeta/cantante Piero Nissim
percussionista David Domilici
soprano Maria Bruno
con Daniela Bertini nei ruoli femminili
con Matteo Micheli (Giorgio Nissim),
Costantino Buttitta (Don Arturo Paoli),
Riccardo Sati (Gino Bartali e Ufficiale tedesco)
produzione Associazione MB e Piero Nissim


  • Teatro Verdi - Pisa
    Biglietteria on line
    giovedì 25 gennaio 2018 alle 10:00
    spettacolo per il giorno della memoria
    matinée per le scuole e studenti universitari

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×