A molti potrà sembrare assurdo, ma ancora oggi c’è chi sostiene che la Seconda Guerra Mondiale non si è mai svolta.
In occasione della Giornata della Memoria, Dov’è finito lo zio Coso è un irriverente e grottesco spettacolo sulla discesa a precipizio nell’oblio personale ed universale, e sull’ansimante risalita dal vero e perenne pericolo della Storia: il fosso della dimenticanza.

durata: 1h 30’

liberamente tratto dal romanzo Lo zio Coso di Alessandro Schwed
regia Manfredi Rutelli
con Alessandro Waldergan, Gianni Poliziani
produzione LST

Le recensioni del pubblico

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Lascia una recensione

avatar

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Sottoscrivi  
Notificami
Share This