Una donna del futuro, Sabina, sale sul palco tremolante. Deve pronunciare il discorso celebrativo sulla fine dell’epoca storica più buia che l’umanità abbia mai fronteggiato: il periodo che va dal 1990 al 2041, pieno di frustrazione, ignoranza, miseria, compensate da ore e ore trascorse a litigare su Facebook e a guardare programmi demenziali. Per confutare questa spiegazione sbrigativa, la donna ha preparato una ricerca accurata. Esaminando la televisione dell’epoca, i suoi leader, le convinzioni economiche e politiche, i passaggi storici nodali, restituisce una imperdibile conferenza-spettacolo sull’attualità politica e sociale, anche attraverso l’interpretazione di una galleria di personaggi contemporanei, consentendo agli spettatori di farsi belle risate, salutari e liberatorie.

in collaborazione con Fondazione Sipario Toscana onlus/La Città del Teatro

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

proiezioni dal futuro

regia Giorgio Gallione
con Sabina Guzzanti
scenografia Guido Fiorato
musiche Paolo Silvestri

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×