Scarica i materiali stampa (comunicato + foto), clicca QUI!

Ci sono opere cardine della storia della letteratura, del teatro e della danza nel nuovo cartellone del Teatro dei Vigilanti Renato Cioni. Ma per avvicinare alla nostra sensibilità questi testi senza tempo, artisti contemporanei li hanno riletti e reinterpretati, mantenendo i contenuti originali con il linguaggio incisivo e sferzante del teatro di oggi. Fra loro: Francesco Niccolini e Amanda Sandrelli, Michele Sinisi, Gianfranco Pedullà. E non mancano spettacoli comici e leggeri, proposte di teatro e musica, opere originali.

Una stagione nata dall’ormai consolidata collaborazione fra l’Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo onlus, il primo circuito multidisciplinare in Italia. Un programma di qualità con sette spettacoli in abbonamento che rispondono alle esigenze di un pubblico colto e sempre attento alle novità. La risata è assicurata, ma non mancano riflessioni serie e anche drammatiche sulla società di oggi.

Prezzi: come sempre alla portata di tutte le tasche; i costi di biglietti ed abbonamenti non hanno subito aumenti.
Novità: per gli universitari possessori della Carta dello Studente è riservato un prezzo speciale di 8 euro; le riduzioni per i giovani sono valide fino a 30 anni.
FTS “Aspettando i 30 anni”: per il suo trentennale (autunno 2019) Fondazione Toscana Spettacolo già nella stagione 2018-2019 propone iniziative rivolte al pubblico per offrire sempre nuove occasioni di vivere lo spettacolo dal vivo e di raccontare l’esperienza a teatro: Carta dello spettatore FTS, biglietto sospeso, biglietto futuro, buon compleanno a teatro, carta dello Studente della Toscana, diventa storyteller. Proposte per il pubblico di oggi e di domani, per una partecipazione ancora più inclusiva. Per informazioni: toscanaspettacolo.it

L’inaugurazione, venerdì 11 gennaio (ore 21.15, come per tutti gli spettacoli), è all’insegna della grande passione degli italiani, il calcio, ma anche dell’amicizia. Carmine Buschini famoso per Braccialetti Rossi), è protagonista con altri 18 ragazzi della commedia di Giuseppe Manfridi, LA PARTITELLA. È il racconto di una passione che fa ritrovare gomito a gomito il laureato con l’analfabeta, il quindicenne con il trentenne e ne fa nascere un incontro tra i più diversi strati sociali e tra le più distanti fisionomie culturali.

Segue, martedì 22 gennaio, Amanda Sandrelli con LA LOCANDIERA, una nuova produzione dell’Arca Azzurra che la vede protagonista al fianco di Alex Cendron. Il noto testo di Goldoni tratteggiava, a metà del Settecento, una donna forte, capace di tenere testa ai suoi quattro pretendenti mantenendo salda la sua coscienza sociale e il rispetto per le volontà del padre scomparso. Ora, il testo viene adattato per la compagnia da Francesco Niccolini, che firma anche la regia al fianco di Paolo Valerio.

A febbraio, martedì 5, è di scena PROPRIETÀ E ATTO di Leonardo Liti, tratto dall’opera di Will Eno, celebre drammaturgo del teatro minimale americano. È il monologo di un uomo “senza dimora” interpretato dall’attore Francesco Mandelli, che attraverso i suoi esilaranti e strazianti tentativi di comprendere se stesso e il mondo che lo circonda riflette sull’innata inadeguatezza dell’essere.

Segue, venerdì 22 febbraio, MISERIA E NOBILTÀ di Eduardo Scarpetta nella messinscena di Michele Sinisi, anche interprete di una compagnia numerosa (ben undici attori). È la storia di un povero squattrinato che, costretto a vivere di espedienti, dà vita a trovate estemporanee e situazioni paradossali che rappresentano la summa dell’arte attoriale italiana. Uno sguardo nuovo su un classico della tradizione napoletana, che qui perde la sua connotazione spiccatamente meridionale per sottolineare una compagine sociale italiana, ricca delle sfumature dei dialetti locali.

Il regista Gianfranco Pedullà propone poi – sabato 2 marzo FALSTAFF O L’EDUCAZIONE DEL PRINCIPE. È uno spettacolo teatrale ricco di musiche, ritmo e di coralità, che ricostruisce il personaggio del titolo partendo dai testi di William Shakespeare, Arrigo Boito e Giuseppe Verdi. Un grande gioco scenico completamente dedicato al piacere degli spettatori di incontrare il Falstaff e la sua banda di abitanti notturni dell’Osteria della Giarrettiera dove il nostro eroe, di fatto, vive e compie le sue imprese.

Non manca la danza, con il Nuovo BallettO di ToscanA diretto da Cristina Bozzolini, che venerdì 15 marzo propone PULCINELLA. È una rivisitazione in chiave contemporanea del personaggio del titolo, non senza riferimenti al mondo settecentesco nel quale si afferma questa maschera assunta ad immagine universale, in sintonia con gran parte della partitura composta da Igor Stravinskij e con interpolazioni di brani composti da Giovan Battista Pergolesi. In scena dieci danzatori, diretti dalla coreografa Arianna Benedetti, su una drammaturgia di Andrea Di Bari.

David Riondino porta in scena, sabato 23 marzo, LO STALLO, un nuovo lavoro fra teatro e musica scritto da Sandro Luporini. Lo storico compagno di strada di Giorgio Gaber, torna, dopo un lungo silenzio, a parlare dei nostri tempi: guardando alla nostra società la trova, appunto, “in stallo”. Riondino recita i monologhi che parlano delle paure e degli interrogativi di oggi, mentre sua sorella Chiara interpreta, con i Khorakhané, la parte musicale.

Chiude la stagione, martedì 2 aprile, uno spettacolo molto divertente, LA CENA DEI CRETINI. Opera teatrale tratta dal film del 1998 scritto e diretto da Francis Veber Un classico della commedia d’Oltralpe, un grande successo che da oltre vent’anni diverte, affascina ed emoziona le platee di tutto il mondo, qui interpretato da un folto cast in cui spiccano i due protagonisti Nicola Pistoia e Paolo Triestino. È la storia di un gruppo di ricchi borghesi parigini che ogni settimana organizza, per divertimento, una cena in cui ognuno di loro invita un “cretino”: il migliore vincerà la serata.

 

Confermata anche quest’anno la gradita rassegna “Le domeniche a Teatro” dedicata alle famiglie (4 appuntamenti in domenicale, con inizio ore 16) e la rassegna “L’isola il teatro i Giovani” dedicata al pubblico delle scuole.
Programma della rassegna “Le domeniche a teatro”: domenica 16 dicembre BABBO NATALE CIRCUS! Varietà comico natalizio. Domenica 21 gennaio TU ME FAIS TOURNER LA TÊTE, uno spettacolo di danza e acrobazie aeree, età consigliata: dai 4 anni, produzione MattatoioSospeso/ResExtensa dance company. Domenica 13 gennaio IL GATTO CON GLI STIVALI, tecnica utilizzata: burattini, età consigliata: 3-10 anni, produzione Pupi di Stac. Domenica 17 febbraio IL BRUTTO ANATROCCOLO, tecnica utilizzata: teatro d’attore e figure, età consigliata: 4-11 anni, produzione NATA. Domenica 10 marzo ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE!, tecnica utilizzata: teatro d’attore, ombre cinesi,             produzione Compagnia Centrale dell’Arte.
Come di consueto dalle ore 15,30 fino all’inizio di ogni spettacolo, il pubblico dei più piccoli verrà intrattenuto in sala dai giochi e dall’animazione condotta da Fabio Punis.

 

campagna abbonamenti
rinnovo da sabato 1 a venerdi 7 dicembre
nuovi abbonamenti da sabato 8 a venerdi 14 dicembre
presso la sede della Cosimo de’ Medici, Calata Mazzini 37
lunedi, mercoledi, giovedi e sabato ore 8.30 – 12.30 e 15.30 – 19.30
martedi e venerdi ore 8.30 – 12.30 e 17.30 – 19.30
infoline 0565 944024

abbonamenti
platea € 135
palchi € 105 / ridotto € 70

biglietti
platea € 20
palchi € 15 / ridotto € 10

carta Studente della Toscana
biglietto ridotto € 8 studenti universitari
(il posto verrà assegnato, dietro presentazione della carta, in base alla disponibilità della pianta; si consiglia l’accesso in biglietteria almeno un’ora prima dell’inizio spettacolo)

riduzioni
“biglietto futuro” under 30, over 65, militari, possessori Carta dello spettatore FTS (solo per i biglietti)

prevendita
la prevendita biglietti si svolgerà presso la sede della Cosimo de’ Medici, Calata Mazzini 37, la settimana precedente ogni spettacolo con gli stessi orari della prevendita abbonamenti

info
Teatro dei Vigilanti – Renato Cioni
piazza Antonio Gramsci, Portoferraio (LI)
tel. 0565 944024
biglietteria (la sera degli spettacoli dalle ore 20)
info@visitaportoferraio.com

comune.portoferraio.li.it
toscanaspettacolo.it

Share This