FONDAZIONE TOSCANA SPETTACOLO Onlus
TEATRO STUDIO KRYPTON

TENAX THEATRE

Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Teatro Studio Krypton insieme per la promozione di giovani artisti con il progetto Tenax Theatre. Tre giovedì sera (25 ottobre, 8 e 29 novembre, ore 21.30) con sette artisti selezionati dal network della giovane danza d’autore Anticorpi XL e dalla vetrina dei musicisti under 35 Glocal Sound.
Per la danza Simone Zambelli, Siro Guglielmi, Olimpia Fortuni, Camilla Monga, Gennaro Andrea Lauro; per la musica Lorenzo Polidori e Sacra Zona.
Giovani artisti per un giovane pubblico in una location inusuale, il Tenax, storica discoteca che con questa rassegna si apre a nuove forme creative.

Eventi in collaborazione con FTS

giovedì 25 ottobre
danza
NON RICORDO
coreografia e danza Simone Zambelli
musiche Ave Maria di Shubert, Dusty road di Fanfare Ciocarlia
produzione Balletto Civile
durata 20’
in collaborazione con Network Anticorpi XL

Simone Zambelli, finalista al Premio Equilibrio, presenta uno spettacolo tra danza e teatro alla scoperta dei propri ricordi: “interprete straordinario, vera maschera teatrale, per certi versi antica, che ricorda Buster Keaton” (Graziano Graziani).

musica
progetto Glocal Sound – Giovane Musica d’Autore in circuito
LORENZO POLIDORI in concerto
produzione Legamidarte – Associazione culturale

Chitarrista acustico di grande virtuosismo, Polidori ha condiviso il palco con musicisti del calibro di Gareth Pearson, Clive Carroll, Andrea Valeri, Alessandro Finazzo in arte Finaz (chitarrista della Bandabardò), Eugenio Finardi, Steph Burns (chitarrista di Vasco Rossi). Nel 2017 ha vinto il prestigioso concorso di chitarra acustica New sounds of acustic Music 2017 di Cremona.

 

giovedì 8 novembre
danza
ANTICORPI EXPLO- Tracce di giovane danza d’autore
P!NK ELEPHANT
coreografia e performance Siro Guglielmi
musica, Alessio Zini e Cristiano de Palo
produzione Associazione Culturale Zebra
durata 15’

Allievo dello Junior Balletto di Toscana, danzatore del Balletto di Roma, Siro Guglielmi presenta una coreografia incentrata sulla ricerca d’espressione di un corpo in continuo desiderio di trasformazione, senza distinzioni di genere e sesso.

FRAY
di Olimpia Fortuni
interprete Pieradolfo Ciulli
paesaggio sonoro Pieradolfo Ciulli
costume e scenografia Olimpia Fortuni
produzione Fattoria Vittadini
durata 15’

Coreografia frutto di una collaborazione, Fray è una vivisezione cruda del corpo che vive e che corre, oggi, più che scorrere, consumandosi ed esaurendosi. “La potenza e la bellezza della vita sfugge inconsapevole come la meraviglia di un corpo danzante nel suo viaggio dentro e fuori di sé”.

QUARTETTO PER OGGETTI
concept e coreografia Camilla Monga
collaborazione coreografica Jacopo Jenna
musica dal vivo Luca Lska
danzatori Camilla Monga, Pieradolfo Ciulli, Maya Oliva, Stefano Roveda
produzione VAN Associazione Culturale
coproduzione P.A.R.T.S. Academy, CAMPING CND PARIS, CSC Bassano del Grappa, Aiep Company Ariella Vidach
durata 20’

In scena 13 oggetti (una mazza da baseball, un piumino per spolverare, una ventosa sturacessi, un imbuto blu e così via) che popolano le nostre case e che quattro giovani interpreti impugnano, inseguono, ripongono, allontanano e riprendono in una baraonda di gesti sulla musica dal vivo di LSKA, fino al un risultato inatteso…

 

giovedì 29 novembre
danza
SARAJEVO – la strage dell’uomo tranquillo (studio)
idea e creazione Gennaro Andrea Lauro
assistenza Elisabetta Lauro
disegno luci Gaetano Corriere
produzione Sosta Palmizi
durata 15’
in collaborazione con Network Anticorpi XL

Studio sul tema della guerra: È quel che accade al di fuori? nei giornali? nei campi di battaglia, nelle nostre case, in noi stessi? Quante sono le forme della guerra? O è piuttosto una sola e medesima cosa? È quanto accade fuori di noi ad avere un effetto sulla nostra maniera di essere, o è forse il contrario?

musica
progetto Glocal Sound – Giovane Musica d’Autore in circuito
SACRA ZONA in concerto
Moreno Murgia voce; Filippo Meloni doppie voci; Leonardo Serra producer, dj

Sardegna rap underground con il collettivo artistico Sacra Zona. Fortemente improntato da uno stile legato a tematiche horror e al macabro, riflette sui disagi esistenziali, sul proprio essere e sul mondo. Il gruppo è stato fortemente influenzato da artisti come La Fossa, Sa Razza, Colle der Fomento, Sangue Misto, Dsa Commando, Kaos One, Lou X, Gravediggaz, Necro.

Share This
×