Venerdì 23 febbraio alle ore 17, presso la Libreria Palomar, via Rinaldini, 1 di Siena, nell’ambito del progetto “Giocare con il teatro e e con la musica”, si racconta la genesi del volume scritto da Renzo Boldrini e Claudio Proietti, “La fiaba
della Principessa Turandot” (ETS, Pisa 2018). Partecipano all’incontro gli autori e l’assessore alla cultura del Comune di Siena Francesca Vannozzi. La fiaba è in programma sabato 24 febbraio al Teatro dei Rozzi con un doppio appuntamento, ore 16 e ore 18.

La fiaba della crudele Principessa Turandot, insensibile all’amore e che fa decapitare tutti i suoi pretendenti, già tante volte raccontata a teatro da nomi come Gozzi, Schiller, Busoni, Puccini, è qui riproposta in modo del tutto inaspettato. Recuperando le sue antichissime origini popolari, innestando elementi magici e fiabeschi, evidenziando il ruolo risolutivo che nel racconto è occupato dalla figura dell’ospite “straniero” capace, con le sue azioni, di guarire la malattia della Principessa e della sua città, gli autori svelano un “altro” racconto di Turandot, ricco di valore anche per i ragazzi di oggi. In più, il volume offre la possibilità ai suoi giovani lettori di mettere in scena la propria Turandot, grazie ai contenuti multimediali del DvD allegato e a semplici e chiare istruzioni. Un invito a “ribaltare i ruoli”, in modo che essi stessi diventino raccontatori, trasformino la narrazione in spettacolo con scene e musiche, si divertano a giocare con le parole, i suoni, le figure e le mani, usando in libertà la propria immaginazione.

Per saperne di più vai alla pagina della casa editrice cliccando qui

 

Contattaci Newsletter
×
 
Grazie per esserti iscritto.
×
 
Grazie! Il suo messaggio è stato inviato.
×